INGANNI MODERNI – Venerdi 10 Dicembre 2021

  Di Geoffrey Castro

FAKE NEWS

Il termine fake news si riferisce alla diffusione di false notizie che causano un circolo pericoloso di disinformazione. Questo spesso accade quando a dei fatti obiettivi viene data minore importanza rispetto agli appelli superficiali e all’emozione oppure ai credi personali nel modellare la pubblica opinione.

I politici spesso manipolano la verità raccontando enormi bugie – e in questo tipo di comunicazione politica, l’emozione prevale sulla razionalità. La manipolazione, le mezze verità o, direttamente le menzogne strategiche giocano il loro ruolo nel formare un’idea che soddisfa una tendenza e possono distruggere totalmente l’influenza di coloro che i manipolatori considerano essere i loro avversari.

L’ORIGINATORE DELLE FAKE NEWS

La pratica di diffondere le fake news e i pettegolezzi esisteva persino prima che la razza umana fosse creata. Quando la ribellione esplose in cielo, Satana iniziò il suo confronto contro il governo di Dio usando questo tipo di arma. L’astuzia dell’arcinemico e i falsi pettegolezzi che Dio era ingiusto e che la Sua legge era oppressiva – come pure la suggestione che poteva essere stabilito un sistema di governo migliore, iniziarono a diffondersi tra gli angeli. “Molto era implicato in questa controversia… Le domande che dovevano ricevere risposta erano: è imperfetta la legge di Dio ed è necesario emendarla oppure abrogarla? O, invece, è immutabile? Il governo di Dio è stabile? Oppure ha bisogno di alcuni cambiamenti? Queste domande dovevano ottenere risposta non solo davanti a coloro che abitano nella città di Dio, ma anche davanti agli abitanti di tutto l’universo celeste. 1

Il risultato di questa opera fu disastroso. L’influenza si diffuse ad un tale livello che la ribellione trascinò un terzo degli angeli, i quali, come conseguenza, furono espulsi dal cielo sulla terra. (Apocalisse 12:4).

LE FAKE NEWS ARRIVANO SULLA TERRA

Satana si avvicinò ad Eva con un cattivo suggerimento – un pettegolezzo che egli aveva suppostamente udito, “ha Dio veramente detto: ‘non mangiate di tutti gli alberi del giardino?’ (Genesi 3:1, ultima parte). Dopo averla fatta cadere nella sua ragnatela, Satana le presentò le fake news: “Dio sa che nel giorno in cui ne mangerete, gli occhi vostri si apriranno e sarete come Dio, conoscendo il bene e il male” (versetto 5). Ricordatevi, le fake news si appellano alle emozioni, cosicché la razionalità viene soppressa e l’individuo è manipolato ad agire nel modo che vuole l’originatore di queste falsità. Satana è un esperto nel provocare questo tipo di manipolazione!

UNA GUERRA DI INFORMAZIONI

Durante il regno di Sedechia, Giuda era sotto la cattività dei Caldei. Il re Nebucodonosor sottomise la città di Gerusalemme, saccheggiò il tempio e prese persino i vasi sacri, portandoli a Babilonia. Tutta questa tragedia avvenne come conseguenza dell’apostasia del popolo scelto di Dio, ma il Signore stava usando questa difficile esperienza per curarli dal male dell’idolatria – e questo processo di restaurazione doveva durare 70 anni.

In questo contesto, si scatenò una guerra di informazione a Gerusalemme come pure in tutta la nazione. Mentre Dio inviava chiari messaggi che si appellavano al popolo per farlo allontanare dalle sue vie malvagie e sottomettersi al giogo di Babilonia durante il tempo specificato – 70 anni – Satana usava i cosiddetti “profeti“ che davano un messaggio contrario, un messaggio che cercava di intorpidire la coscienza del popolo di Dio e portarlo a sperare in una rapida restaurazione senza adempiere le necessarie condizioni di pentimento e riforma. In Geremia 27:16 e 17 vediamo questo confronto tra la verità reale contro le fake news : “parlai pure ai sacerdoti e a tutto questo popolo, dicendo : ‘così dice l’Eterno : non date ascolto alle parole dei vostri profeti che vi profetizzano dicendo : ‘ecco, ora gli utensili della casa dell’Eterno saranno presto riportati da Babilonia’, perché vi profetizzano una menzogna. Non date loro ascolto! Servite il re di Babilonia e vivrete. Perché questa città dovrebbe essere ridotta a una desolazione?”

Satana, l’istigatore delle fake news, usò astutamente i suoi agenti per annullare le ve, portando questo messaggio: “Così dice l’Eterno degli eserciti, il Dio d’Israele : io spezzo il giogo del re di Babilonia. Entro due anni io farò ritornare in questo luogo tutti gli utensili della casa dell’Eterno, che Nabucodonosor, re di Babilonia, prese da questo luogo e portò a Babilonia. Ricondurrò pure in questo luogo’, dice l’Eterno, ‘Jehoniah, figlio di Jehoiakim, re di Giuda, con tutti quelli di Giuda condotti in cattività che sono andati a Babilonia, perché spezzerò il giogo del re di Babilonia” (Geremia 28 :2-4).

Ecco alcune caratteristiche delle fake news:

  1. Cercano di attrarre la massima attenzione possibile
  2. Sembrano essere vere e imitano il più possibile le notizie vere (con la loro origine, forma e importanza).

Alla fine il popolo fu sedotto da questo falso rapporto che lusingava i loro sensi, così essi rifiutarono la verità e non cercarono il genuino pentimento – e, come conseguenza, ciò che rimase dei sacri vasi fu saccheggiato e il tempio fu distrutto col fuoco. (Geremia 52 :12-15).

LA GUERRA DI INFORMAZIONI AL TEMPO DI CRISTO

Il ministero terreno di Gesù fu pieno di segni e prodigi che si diffusero rapidamente. Folle si radunavano quando Egli passava. Ascoltavano attentamente le Sue parole e osservavano grandi prodigi che poi descrivevano alle loro famiglie e ai loro vicini.

Satana non rimase silenzioso davanti a questa realtà. Iniziò a diffondere fake news e voci per fermare – o almeno ostacolare – il potente ministero di salvezza di Cristo. Tra le voci che si diffusero c’era la denigrazione dell’origine di Gesù attravero i Farisei : “Gesù smentiva che gli Ebrei fossero figli di Abrahamo. Egli diceva: ‘voi fate le opere del vostro padre.’ Con derisione essi risposero: ‘noi non siamo nati di fornicazione ; noi abbiamo un Padre, Dio.’ Queste parole, alludendo alle circostanze della Sua nascita, erano intese come un colpo contro Cristo nella presenza di coloro che stavano iniziando a credere in Lui. Gesù non diede ascolto a questa bassa insinuazione.”2

Un altro pezzo di fake news che fu diffuso fu che Gesù era posseduto da Belzebub – e che per questo apparentemente scacciava i demoni. (Marco 3 :22). Circolava anche la fake news che Egli era un ghiottone e un beone che si mescolava con cattive compagnie. (Luca 11:19).

Persino nella resurrezione di Cristo, il nemico cercò di piantare una fake news che distorcesse il meraviglioso evento che era successo: “e mentre esse andavano, ecco alcuni della guardia giunsero in città e riferirono ai capi dei sacerdoti quanto era caccaduto. Questi allora, radunatisi con gli anziani, deliberarono di dare una cospicua somma di denaro ai soldati, e dissero loro: ‘dite: i suoi discepoli sono venuti di notte, e l’hanno rubato mentre noi dormivamo. E se poi la cosa verrà alle orecchie del governatore, noi lo persuaderemo e vi solleveremo da ogni preoccupazione.’ Ed essi, preso il denaro, fecero come erano stati istruiti, e questo detto si è divulgato fra i Giudei, fino ad oggi.” (Matteo 28 :11-15). È molto triste che queste fake news prevalgano fino al giorno d’oggi tra coloro che una volta erano il popolo scelto di Dio!

Le piattaforme di comunicazione digitale usano algoritmi che distribuiscono i contenuti esistenti su internet secondo i più rilevanti interessi per ciascun utente. Indirizzando informazioni filtrate e condizionate, coloro che mostrano materiali online cercano di raggiungere questi utenti individuali con contenuti specifici per manternerli connessi il più a lungo possibile. Teniamo conto che le informazioni che viaggiano nelle reti sociali sono costantemente aggiornate, non solo per rilevanza per l’utente, ma anche per lo scopo e le interazioni di colui che posta – validando le notizie solo tramite il suo livello di diffusione. Gli utenti credono che maggiori sono le visualizzazioni maggiore è la credibilità. Questo permette alla pubblica opinione di essere manipolata facendo realmente circolare contenuti svianti per “diventare virali.” Gli effetti collaterali di questo modo di dirigere le informazioni causano la polarizzazione e l’intolleranza tra coloro che hanno diversi punti di vista, perché ognuno diventa molto più supponente alimentandosi solamente di prospettive che già si combinano con le proprie idee preconcette.

IL CRISTIANO DI FRONTE ALLE FAKE NEWS

Per mezzo delle reti sociali, diventiamo non solo consumatori, ma anche generatori o replicatori di informazioni che si diffondono in secondi e influenzano i nostri contatti – includendo quelli della congregazione alla quale apparteniamo. Questo mette una solenne responsabilità sul cristiano.

CONSUMARE LE INFORMAZIONI

Quando consumiamo informazioni, un cristiano deve filtrarle col vaglio della Parola di Dio. Il consiglio dell’apostolo Paolo è molto chiaro : “provate ogni cosa “ (1 Tessalonicesi 5:21), oppure come traduce la Nuova Versione Internazionale, “mettete alla prova ogni cosa.”

Un cristiano non può dar credito alle informazioni online senza confermare l’origine e la certezza di esse, specialmente quando si tratta di carattere religioso. È possibile che le convinzioni del credente possano essere sviate e lui/lei siano guidati in un sentiero di perdizione: “c’é una via che all’uomo sembra diritta, ma la sua fine sfocia in vie di morte“ (Proverbi 16 :25). Se parafrasiamo questo versetto in relazione alle fake news, diremmo che ci sono notizie che sembrano vere, ma terminano per essere notizie false che portano alla confusione e alla morte spirituale. Persino senza essere delle vere notizie, oggigiorno le pubblicazioni pseudo-religiose abbondano di teorie e dottrine dannose. Satana presenta questi contenuti per rovinare la consacrazione nella vita dei credenti, costringendoci ad essere costantemente vigilanti quando consumiamo le informazioni, ricordandoci sempre del consiglio dell’apostolo Paolo, “affinché non siamo più bambini, sballotttati e trasportati da ogni vento di dottrina, per la frode degli uomini, per l’astuzia che mira ad usare insidie di errore” (Efesini 4 :14).

“Vengono introdotte favole superflue come importanti verità e alcuni le presentano come se fossero realmente stabilite come prove. Così si crea la controversia e le menti sono sviate dalla verità presente. Satana sa che se può rendere gli uomini e le donne assorbiti nei dettagli insignificanti, le questioni più importanti rimarranno inascoltate. Egli fornirà molto materiale per chiamare l’attenzione di coloro che sono disposti a occuparsi di argomenti insignificanti, non importanti.”3

GENERARE O DISSEMINARE LE INFORMAZIONI

Quando generiamo informazioni o distribuiamo pubblicazioni di terzi, dobbiamo sempre ricordarci che il nono comandamento ci proibisce di portare false testimonianze. (Esodo 20 :16) Questo mandato si espande così: “non spargerai alcuna voce falsa e non darai alcun aiuto all’empio per essere un ingiusto testimone“ (Esodo 23 :1). Pertanto, un cristiano non può permettersi di diffondere notizie false o distorte che finiscano per danneggiare la sua credibilità come individuo, indebolendo la credibilità della nostra congregazione e alla fine influenzando la presentazione del puro vangelo di Gesù ad un mondo che perisce nel fango del peccato.

“In questi giorni molti inganni vengono insegnati come verità. Alcuni dei nostri fratelli hanno insegnato opinioni che noi non possiamo avallare. Vengono presentate idee fantasiose, interpretazioni peculiari e forzate della Scrittura. Alcuni di questi insegnamenti possono sembrare delle sottigliezze oggi, ma cresceranno e diventeranno trappole per gli inesperti.

“Abbiamo una chiara opera da svolgere. Non ci allontani il nemico dalla proclamazione della precisa verità per questo tempo e a volgere la nostra attenzione alle idee fantasiose.”4

Di fronte alla pandemia che impensierisce il nostro pianeta e il conseguente scuotimento per la chiesa e la sua necessità di svegliarsi dal letargo missionario, sono sorte molte e sincere preoccupazioni che, siccome non sono soggette ad uno studio sistematico dentro il contesto della grande controversia tra Cristo e Satana e il piano di redenzione, generano idee fantasiose che assorbono il tempo e le energie che dovrebbero essere date alla proclamazione delle solenni verità per questo tempo. Tra le idee che possono assorbirci possono essere : cercare di fissare delle date per il decreto domenicale, preoccuparci delle encicliche papali, ecc. Questo tipo di informazioni costituiscono la missione della chiesa? Sono queste le questioni che dovrebbero essere presentate alla gente?

“Se avete qualche domanda su cosa insegnare, qualche domanda sugli argomenti sui quali dovete occuparvi, andate direttamente ai discorsi del Grande Maestro e seguite le Sue istruzioni…

“Non permettete che niente attragga la vostra attenzione dalla questione, ‘che devo fare per ereditare la vita eterna?’ (Luca 10 :25). Questa è una questione di vita o di morte che ciascuno di noi deve definire per l’eternità. La mente deve occuparsi dell’importanza della solenne verità che possediamo. Coloro che permettono alla mente di vagare in cerca di teorie facili, senza importanza, hanno bisogno di essere convertiti.”5

“Dio desidera che gli uomini e le donne pensino sobriamente e candidamente. Essi devono salire ad un livello sempre più elevato, puntando ad un orizzonte sempre più ampio. Guardando a Gesù, essi saranno trasformati a Sua somiglianza. Essi devono trascorrere il loro tempo nell’investigare le profonde, eterne verità del cielo. Allora non ci sarà niente di frivolo nella loro esperienza religiosa. Mentre studiano le grandiose verità della Parola di Dio, perseverano nella contemplazione di Colui che è invisibile. Essi capiscono che le verità più sublimi e nobili sono quelle più strettamente collegate con la Fonte di tutta la verità. E mentre imparano da Lui, i loro scopi e le loro simpatie diventeranno fermi e immutabili ; poiché le impressioni fatte dall’Onniscente sono sostanziali e durature. L’acqua vivente, che Cristo dona, non è come una fonte di superficie che sgorga per un pò di tempo e poi si secca. L’acqua vivente sgorga in vita eterna.”6

È possibile che nel nostro desiderio di svegliare le persone possiamo cadere nell’errore di presentare o diffondere strane e fantasiose teorie, persino andare così lontano da forzare il messaggio biblico per dare forza alle nostre parole. Questo è sbagliato e non contribuisce al progresso della verità. Al contrario, genererà solo un interesse momentaneo che terminerà per indurire il cuore ed essere una pietra d’inciampo per le anime inesperte.

Predicare Gesù nella Sua purezza, invitare le persone a contemplarlo, presentare il piano di redenzione chiaramente e invitarle a vivere una ‘fede che opera per amore“ non per paura – questo è il nostro compito urgente.

“Seguiamo la volontà rivelata da Dio. Allora sapremo che la luce che noi riceviamo viene dalla Fonte divina di tutta la vera luce. Coloro che cooperano con Cristo sono sul terreno sicuro. Dio li benedice riccamente mentre essi consacrano le loro energie all’opera di riscattare il mondo dalla corruzione. Cristo è il nostro esempio. Contemplandolo dobbiamo essere cambiati alla Sua immagine, di gloria in gloria, di carattere in carattere. Questo è il nostro compito. Dio ci aiuti a rappresentare giustamente il Salvatore davanti al mondo.”7

L’UNICA FONTE SICURA DI VERITÀ

Le notizie, gli articoli sui blog, i video pseudo religiosi e altre fonti di informazioni con contenuti svianti e falsità sono abbondanti; questi sono disponibili per chiunque abbia accesso a internet e sono diventati uno strumento efficace di Satana non solo per ingannare gli incauti, ma anche per intrappolare i negligenti che non seguono il fedele esempio dei Bereani che “investigavano le Scritture ogni giorno, per vedere se queste cose stavano così”(Atti 17 :11).

“Abbiamo bisogno di investigare le Scritture ogni giorno, affinché possiamo conoscere la via del Signore e affinché non siamo sviati da inganni religiosi. Il mondo è pieno di false teorie e idee spiritualistiche seduttive che tendono a distruggere la chiara percezione spirituale e a sviare dalla verità e dalla santità. Specialmente in questo tempo noi abbiamo bisogno di dare attenzione all’avvertimento, ‘nessuno vi seduca con vani ragionamenti (Efesini 5 :6).”8

La nostra unica sicurezza sta nello studio quotidiano, sistematico, fatto con preghiera, della Bibbia. Per evitare di essere intrappolati da false notizie religiose e teorie di cospirazione che tolgono i nostri occhi da Gesù, “l’autore e compitore della nostra fede“ (Ebrei 12 :2), dobbiamo fare della rivelata parola di Dio il nostro unico affidabile consigliere.

CONCLUSIONE

Molti anni fa, un giornale locale annunciò che una grande banca aveva bisogno di assumere un esperto per riconoscere le banconote false. Approfittando di questa opportunità, un giovane distinto si presentò, sicuro di essere assunto. Nella sua intervista con il manager, egli sostenne di conoscere tutte le contraffazioni e fece conoscere la sua competenza. Il manager lo guardò fisso e dichiarò spavaldamente:

“Lei non è quello di cui abbiamo bisogno!”

“Ma perchè no? Rispose il giovane.

“Le false banconote appaiono ogni giorno, gentile signore,“ replicò il banchiere. “Ciò di cui abbiamo bisogno è qualcuno che sappia conoscere totalmente la vera banconota, poiché questo permetterà di distinguere con fiducia quelle false.”

Non c’é ragione per fermarsi e sprecare il tempo presentando o nutrendo teorie fantastiche e fake news presentate sui media digitali e sui social media. Ciò di cui noi abbiamo urgentemente bisogno è dedicare tempo sufficiente allo studio quotidiano e sistematico della verità di Dio presentata nella Sua Parola ispirata: “e conoscerete la verità e la verità vi farà liberi” (Giovanni 8 :32).

“Fratelli e sorelle miei, apprezzate e studiate le verità che Dio ha dato per voi e per i vostri figli. Non trascorrete il vostro tempo nel cercare di conoscere ciò che non sarà di aiuto spirituale. ‘Cosa farò per ereditare la vita eterna ?’ (Luca 10 :25). Questa è una questione importantissima ed ha ottenuto chiaramente la risposta. ‘Cosa sta scritto nella legge ? Come leggi?’ ”9

Possa il Signore proteggerci per non essere intrappolati da false notizie generate dal padre delle menzogne e per non essere delle pietre d’inciampo per il nostro prossimo, generando o diffondendo falsità. Amen.

Riferimenti 
1 Christ Triumphant, p. 289.
2 The Desire of Ages, p. 467.
3 Selected Messages, libro 1, p. 170.
4 Idem, p. 169.
5 Idem, p. 171.
6 Idem, p. 172.
7 Idem.
8 Idem, p. 170.
9 Idem, p. 174.