È giunta l’ora di sapere cosa credete – Mercoledì 9 Dicembre 2020

di Cezar Pérez Díaz – Messico

È giunta l’ora di far conoscere le verità della fede. C’è una verità presente per questo tempo rivelata nella preziosa luce del santuario celeste.

Ecco come la penna dell’Ispirazione la descrive:

“L’argomento del santuario e del giudizio investigativo dovrebbe essere chiaramente compreso dal popolo di Dio. Tutti hanno bisogno di conoscere la posizione e l’opera del loro grande Sommo Sacerdote. Altrimenti sarà impossibile per loro esercitare la fede che è essenziale in questo tempo o occupare la posizione che Dio vuole che essi occupino. Ogni individuo ha un’anima da salvare o da perdere. Ognuno ha un caso pendente davanti al tribunale di Dio. Ognuno deve affrontare il grande Giudice faccia a faccia. Quanto importante, allora, che ogni mente contempli spesso la scena solenne quando inizierà il giudizio e i libri saranno aperti, quando, con Daniele, ogni individuo dovrà stare al suo posto, alla fine dei giorni.

“Tutti coloro che hanno ricevuto la luce su questi argomenti devono testimoniare le grandi verità che Dio ha affidato a loro. Il santuario in cielo è proprio il centro dell’opera di Cristo in favore degli uomini. Riguarda ogni anima vivente sulla terra. Esso apre la vista sul piano di redenzione, portandoci fino alla fine dei tempi e rivelando la questione trionfante della contesa tra la giustizia e il peccato. È della massima importanza che tutti investighino completamente tali argomenti e siano in grado di dare una risposta ad ognuno che chiede loro la ragione della speranza che è in essi.”1

È giunto il tempo di conoscere ciò che crediamo riguardo la verità del santuario, dato che tutte le verità per questo tempo sono incorporate in essa. Il santuario parla dell’incarnazione di Cristo e della Sua morte sulla croce. Esso rivela la verità riguardo la giustificazione, la santificazione e la redenzione. Esso insegna la verità riguardo il battesimo, la verità riguardo il Sabato (il suggellamento) e la Legge, come pure la verità riguardo le leggi della riforma sanitaria. Come citato sopra, la verità riguardo il giudizio investigativo (il ministero di Cristo nel Luogo Santissimo), il giudizio finale e le altre verità che professiamo sono tutte incorportate nel santuario.

In questo tempo, focalizziamoci specialmente sul messaggio dei tre angeli di Apocalisse 14 e dell’altro angelo di Apocalisse 18.

Il Vangelo eterno

“Il terzo angelo di Apocalisse 14 è rappresentato come un angelo che vola rapidamente in mezzo al cielo gridando: ‘qui sono coloro che osservano i comandamenti di Dio e la fede di Gesù’. Qui è mostrata la natura dell’opera del popolo di Dio. Essi hanno un messaggio di così grande importanza che sono rappresentati come se fossero in volo nella presentazione di esso al mondo. Essi stanno trattenendo nelle loro mani il pane della vita per un mondo affamato. L’amore di Cristo li costringe. Questo è l’ultimo messaggio. Non ci sono altri da seguire, nessun altro invito di misericordia da dare dopo che questo messaggio avrà svolto il suo compito. Che fiducia! Che responsabilità sta su tutti coloro che portano le parole del misericordioso invito: ‘e lo Spirito e la sposa dicono, vieni. E chi ode dica: vieni.  E chi ha sete, venga; e chi vuole, prenda in dono dell’acqua della vita.’

“Chiunque ode deve dire: vieni. Non solo i pastori, ma il popolo. Tutti devono unirsi nell’invito. Non solo tramite la loro professione, ma anche tramite il loro carattere e il loro vestiario, tutto deve avere un’influenza vincente. Essi sono resi affidatari per il mondo, esecutori della volontà di Colui che ha lasciato in eredità la sacra verità agli uomini. Se facessero così, tutti potrebbero sentire la dignità e la gloria della fiducia ricevuta dal loro Dio.”2

Noi abbiamo bisogno di conoscere cosa è il messaggio del terzo angelo che deve essere dato a tutto il mondo. Esso e’ la legge e il vangelo eterno. Alle volte le persone chiedono perché il vangelo eterno è chiamato così. Perché la legge è eterna e il vangelo – la buona novella della salvezza – è pure eterno.

“Nessun uomo può giustamente presentare la legge di Dio senza il vangelo, o il vangelo senza la legge. La legge è il vangelo incorporato e il vangelo è la legge rivelata. La legge è la radice, il vangelo è il bocciolo fragrante e il frutto che esso porta.”3

“La legge e il vangelo sono in perfetta armonia. Ciascuno sostiene l’altro. In tutta la sua maestà la legge affronta la coscienza, facendo si che il peccatore senta il suo bisogno di Cristo come la propiziazione per il peccato. Il vangelo riconosce la potenza e l’immutabilità della legge. ‘Io non avrei conosciuto il peccato se non mediante la legge,’ dichiara Paolo (Romani 7:7). Il senso del peccato, sollecitato dalla legge, porta il peccatore al Salvatore. Nella sua necessità l’uomo può presentare i potenti argomenti forniti dalla croce del Calvario. Egli può rivendicare la giustizia di Cristo; poiché essa è imputata ad ogni peccatore pentito. Dio dichiara, ‘colui che viene a Me, Io non lo caccerò fuori” (Giovanni 6:37). “Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità‘ (1Giovanni 1:9).”4

In Apocalisse 14:12, leggiamo riguardo “la fede di Gesù.” Cosa costituisce la fede di Gesù sancita nel messaggio del terzo angelo? Gesù portò le nostre trasgressioni come il Salvatore che perdona il peccato. Egli venne nel nostro mondo e prese i nostri peccati su di Sé cosicché noi potessimo ricevere la Sua giustizia. La fede di Gesù significa la fede nella potenza di Cristo che ci salva pienamente e completamente. Tuttavia, mentre la legge rivela i nostri peccati, essa non fornisce il rimedio. Solo il vangelo di Cristo può offrire il perdono. Per essere perdonati, i peccatori devono esercitare il pentimento verso Dio, la cui legge è stata trasgredita e avere fede in Cristo e nel Suo sacrificio espiatorio.

La luce del messaggio dell’altro angelo

Tristemente, “il Signore è stato insultato. Il modello della verità, del messaggio del primo, del secondo e del terzo angelo, è stato trascinato nella polvere. Se alle sentinelle viene permesso di sviare il popolo in questa moda, Dio terrà alcune anime responsabili per la mancanza dell’acuto discernimento per scoprire che tipo di cibo veniva dato al Suo gregge.”5

“Noi ci troviamo nel pericolo di dare il messaggio del terzo angelo in una maniera così indefinita che non impressioni le persone. Così tanti altri interessi sono portati dentro che lo stesso messaggio che dovrebbe essere proclamato con potenza diventa banale e senza voce.”6

Pertanto, il Signore è sufficientemente gentile da inviare un altro angelo, che unisce la sua voce con il terzo angelo. Egli non porta un nuovo messaggio, ma rinforza quello esistente.

“Il messaggio del terzo angelo deve essere dato con potenza. La potenza della proclamazione deve essere intensificata nel terzo. Nell’Apocalisse Giovanni dice del messaggero celeste che si unisce con il terzo angelo: ‘vidi scendere dal cielo un altro angelo che aveva una grande potestà; e la terra fu illuminata dalla sua gloria. Egli gridò con forza e a gran voce’ (Apocalisse 18:1,2).7

“Il messaggio del terzo angelo deve andare sulla terra e risvegliare la gente e chiamare la sua attenzione ai comandamenti di Dio e alla fede di Gesù. Un altro angelo unisce la sua voce al terzo angelo e la terra è illuminata dalla sua gloria. La luce cresce e risplende su tutte le nazioni della terra. Esso deve andare avanti come una luce che brilla. Sarà accompagnato da gran potenza, finché i suoi raggi dorati saranno riversati su ogni lingua, popolo e nazioni sulla faccia della terra. Permettetemi di chiedervi: cosa state facendo per preparare questa opera? State costruendo per l’eternità? Dovete ricordarvi che questo angelo rappresenta il popolo che ha questo messaggio da dare al mondo. Appartenete a questo popolo? Credete veramente che questa opera nella quale siamo impegnati è veramente il messaggio del terzo angelo? Se è così, allora capite che abbiamo una potente opera da compiere e che dovremmo darci da fare. Dobbiamo santificarci tramite una stretta ubbidienza alla verità, mettendoci noi stessi nella giusta relazione con Dio e con la Sua opera.” 8

Ci sono alcuni che pensano che non importa a quale denominazione appartengono – ma secondo questa affermazione, siamo incoraggiati ad essere tra quel popolo rappresentato dall’angelo che illumina la terra con la sua gloria. Costoro sono le persone che sono impegnate nel proclamare la preziosa verità per questo tempo.

C’è ancora un popolo che mette da parte la propria volontà e cerca di fare la volontà di Dio, un popolo nel cui cuore e nella cui vita sta scritta la legge divina.

“Apocalisse 18 indica il tempo quando, come risultato del rifiuto del triplice avvertimento di Apocalisse 14:6-12, la chiesa avrà raggiunto pienamente la condizione predetta dal secondo angelo e il popolo di Dio ancora in Babilonia sarà chiamato a separarsi dalla sua comunione. Questo messaggio è l’ultimo che sarà dato al mondo; esso svolgerà il suo compito. Quando coloro che ‘non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nell’ingiustizia’ (2 Tessalonicesi 2:12) saranno lasciati a ricevere una grande delusione e a credere alla menzogna, allora la luce della verità brillerà su tutti coloro i cui cuori saranno aperti per riceverla e tutti i figli del Signore che rimangono in Babilonia daranno ascolto all’invito: ‘uscite da essa, o popolo mio’ (Apocalisse 18:4).”9

Il messaggio portato dal quarto angelo è basato su Apocalisse 3:18,19. Ecco come la penna ispirata lo descrive:

“Parecchi mi hanno scritto, chiedendomi se il messaggio della giustificazione per fede è il messaggio del terzo angelo e io ho risposto: ‘si, è proprio il messaggio del terzo angelo.’ “10

Un’opera di purificazione, preparazione, riforma

Le profezie di Apocalisse capitolo 18 presto saranno adempiute. Durante la proclamazione del messaggio del terzo angelo, quell’altro angelo che scende dal cielo, riempie la terra con la gloria di Dio e attraverso la conoscenza di Gesù Cristo nostro Salvatore, lo Spirito Santo conluderà la Sua opera di purificazione sulle menti e sui cuori di tutti i credenti. Il Signore dichiara: “spanderò quindi su di voi acqua pura e sarete puri; vi purificherò da tutte le vostre impurità e da tutti i vostri idoli. Vi darò un cuore nuovo e metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò dalla vostra carne il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. Metterò dentro di voi il mio Spirito e vi farò camminare nei miei statuti, e voi osserverete e metterete in pratica i miei decreti” (Ezechiele 36:25-27). Questa è l’opera dello Spirito Santo inviato da Dio per svolgere un’opera speciale. Essa iniziò nel 1888.

Tutto l’Apocalisse 18 sarà compiuto alla gloriosa conclusione di questa opera che non è ancora finita. La luce del messaggio del quarto angelo iniziò a brillare in quell’impressionante movimento a Minneapolis nel 1888 *. L’unica ragionevole conclusione è che la luce è stata ostacolata da strumenti umani.

“Il tempo della prova è proprio su di noi, poiché il gran grido del terzo angelo è già iniziato nella rivelazione della giustizia di Cristo, il Redentore che perdona il peccato. Questo è l’inizio della luce dell’angelo la cui gloria riempirà tutta la terra. E’ compito di ognuno che ha ricevuto il messaggio di avvertimento, innalzare Gesù, presentarlo al mondo come rivelato nei tipi, adombrato nei simboli manifestato nelle rivelazioni dei profeti, svelato nelle lezioni date ai Suoi discepoli e nei meravigliosi miracoli compiuti per i figli degli uomini.”11

Il messaggio della speranza portato da questo angelo (Apocalisse 18:1) è il messaggio del fedele testimone alla chiesa di Laodicea e rappresenta il movimento di riforma.

Questo angelo che unisce la sua voce alla proclamazione del terzo messaggio, illuminerà tutta la terra con la sua gloria. Ecco come viene predetta un’opera di estensione universale e di straordinaria potenza. Tutti gli ostacoli saranno vinti dal potente movimento sviluppato sotto la proclamazione dell’ultimo avvertimento del terzo angelo. Alcuni non si rendono conto che questo è un movimento religioso, ma il seguente riferimento ci chiarisce questo:

“Di Babilonia in questo tempo è dichiarato: ‘i suoi peccati sono giunti fino al cielo e Dio si è ricordato delle sue iniquità’ [Apocalisse 18:5]. Essa ha riempito la misura della sua colpa e la distruzione sta per cadere su di essa. Ma Dio ha ancora un popolo in Babilonia; e prima di questa visitazione dei Suoi giudizi, questi fedeli devono essere chiamati fuori, affinché ‘non partecipino ai suoi peccati e non ricevano le sue piaghe.’ Da qui il movimento rappresentato dall’angelo che scende dal cielo illuminando la terra con la sua gloria, e gridando a gran voce, annunciando i peccati di Babilonia. In collegamento con il suo messaggio, si sente la chiamata: ‘uscite da essa o popolo mio.’ Mentre questi avvertimenti si uniscono al messaggio del terzo angelo, esso risuona con gran grido.”12

“La domanda della massima importanza per questo tempo è: ‘chi è dalla parte del Signore? Chi si unirà con l’angelo nel dare il messaggio della verità al mondo? Chi riceverà la luce che deve riempire tutta la terra con la sua gloria?” 13

Rinnegare l’io e vivere per Cristo

Il terzo angelo che vola in mezzo al cielo e proclama i comandamenti di Dio e la testimonianza di Gesù, è una rappresentazione della nostra opera. Il messaggio non perde niente della sua forza mentre l’angelo avanza nel suo volo e Giovanni il Rivelatore lo vede crescere nella forza e potenza finché tutta la terra è illuminata con la sua gloria. Il sentiero del popolo che osserva i comandamenti di Dio prosegue avanti, sempre avanti. Il messaggio della verità che noi portiamo deve andare di nazione in nazione, finché la terra sarà riempita della sua gloria. Ci stiamo preparando per questo grande versamento dello Spirito di Dio?

“Non dobbiamo preoccuparci della pioggia dell’ultima stagione. Tutto ciò che dobbiamo fare è mantenere il vaso puro e giusto rivolto verso l’alto e pronto per ricevere la pioggia dell’ultima stagione e mantenerci pregando, ‘la pioggia dell’ultima stagione scenda nel mio vaso. La luce dell’angelo glorioso che si unisce con il terzo angelo brilli su di me; datemi una parte nell’opera; risuoni la procalmazione; lasciatemi essere un collaboratore di Gesù Cristo.’ Cercando così Dio, lasciatemi dirvi che Egli vi prepara continuamente, dandovi la Sua grazia.

“Non dovete preoccuparvi. Non dovete pensare che verrà un tempo speciale quando dovete essere crocifissi. Il tempo per essere crocifissi è proprio oggi. Ogni giorno, ogni ora, l’io deve morire; l’io deve essere crocifisso; e allora, quando verrà seriamente il tempo di prova per il popolo di Dio, le braccia eterne saranno intorno a voi. Gli angeli di Dio faranno un muro di fuoco intorno a voi e vi libereranno.

“Tutta la vostra totale crocifissione del vostro io non vi servirà allora. Essa deve essere fatta prima che il destino delle anime sia deciso. È oggi che l’io deve essere crocifisso – quando c’è lavoro da fare; quando si può far uso di ogni capacità che ci è stata affidata. È oggi che noi dobbiamo svuotare e purificare completamente il vaso dalle sue impurità. È oggi che dobbiamo essere resi santi per Dio. Questo è il nostro compito, in questo stesso momento. Non dovete aspettare un periodo speciale per fare un’opera meravigliosa; è oggi. Io do me stesso a Dio oggi…

“Siete pronti per arrendervi oggi? Dovete abbandonare il vostro peccato proprio ora quando lo vedete… Non pensate che vincerete un po’ alla volta o che rinuncerete al peccato un po’ alla volta. Oggi, mentre si dice oggi, date retta all’invito e non indurite i vostri cuori.

“Oh, anima mia, perché non lasci oggi la cosa maledetta? Il peccato crocifisse il mio Signore. Perché non allontanarsene con disgusto? Perché non amare le cose che Cristo amò e odiare le cose che Cristo odiò? Egli ha preso un provvedimento sufficientemente ampio affinché voi possiate, attraverso Lui, essere più, si più che vincitori.”14

Conclusione

“Il nostro tempo è prezioso. Abbiamo pochi, pochissimi giorni di prova nei quali prepararci per la vita futura e immortale. Non abbiamo tempo da trascorrere in modo azzardato. Dovremmo temere di leggere superficialmente la parola di Dio.”15

Che il Signore Gesù guidi sempre la tua vita, possa tu essere portatore delle preziose verità per questo tempo e che il Signore ti benedica abbondantemente! Amen.

 

*Nota: nel 1888, nella Conferenza Generale tenutasi a Minneapolis, fu presentato il messaggio della giustificazione per fede.

 

Riferimenti

1The Great Controversy, p. 488,489.
2 Testimonies, vol. 5, p. 206,207.
3 Christ’s Object Lessons, p. 128.
4 Selected Messages, libro 1, p. 240,241.
5 Idem, libro 2, p. 394.
6 Testimonies, vol. 6, p. 60.
7 Idem.
8 The Review and Herald, 18 agosto 1885.
9 The Great Controversy, p. 390.
10 Evangelism, p. 190.
11 Selected Messages, libro 1, p. 363.
12 The Spirit of Prophecy, vol. 4, p. 422.
13 The Review and Herald, 5 novembre 1889.
14 The Upward Look, p. 283.
15 Testimonies, vol. 6, p. 407.